Cerca ricetta o ingrediente...

29/09/19

Torta alle more cotta in padella



Prima volta in assoluto, quando quest'estate ho fatto un dolce in padella.
Ringrazio Claudia del blog Le ricette di Claudia e Andre , perchè da lei ho visto la ricetta. Risultato ottimo ,una torta morbida e gustosa...ideale per la colazione o per pranzo. Assicuro che la torta cotta in padella non è per niente male....provatela. La sua ricetta prevedeva i mirtilli ,io ho messo le more.



Ingredienti:
per una padella di 20 cm. diametro 


  • 1 uovo grande
  • 60 g. zucchero
  • 30 g. olio di semi di girasole
  • 100 g.yogurt alla vaniglia
  • aroma di vaniglia q.b.
  • 100 g.farina 00
  • 5 g. lievito per dolci
  • un pizzico di sale
  • 150 -200 g. di more (mirtilli, lamponi, fragole,uva etc)
  • zucchero a velo


Preparazione: 
Lavare le more e asciugarle con della carta da cucina.
Montare bene con uno sbattitore l'uovo con lo zucchero, aggiungere l'olio, lo yogurt e aroma di vaniglia.  Mescolare bene dopo ogni ingrediente.
Aggiungere la farina con il lievito (setacciate), mescolare bene con lo sbattitore. Oliare una padella di 20 cm di diametro e mettere a riscaldare bene a fiamma bassa.  Rovesciare l'impasto nella padella, livellare e distribuire sopra le more.
Cuocere a fiamma minima per circa 20 minuti coprendo la padella con un coperchio o con un altra padella. Meglio se il coperchio è di vetro ...cosi guardate come procede la cottura.
Trascorso il tempo, spennellate la torta sopra con poco d'olio. Rovesciare la torta, mettendo un piatto grande sopra la padella  e rimetterla nella padella dall'altro lato. Cuocere ancora per circa 10-15 minuti sempre con fuoco molto basso.
Cuocere altri 5 minuti senza coperchio. Quando il dolce è dorato sotto e sopra è pronto .
Volendo si può fare anche qui la prova stecchino. Lasciare raffreddare il dolce. Spolverizzate di zucchero a velo.




23/09/19

Diga di Ridracoli...ricordi d'estate

Oggi è arrivato autunno, ma questo non mi fa svanire il ricordo magico delle belle giornate estive.
Ho un ricordo estivo che mi piace evocare nella mia mente, la visita che io feci un anno fa a diga di Ridracoli. Un bel posto, un piccolo angolo di paradiso dal forte impatto turistico e ambientale.


Diga di Ridracoli si trova nel Parco delle Foreste Casentinesi , nel comune di Bagno di Romagna, sull’Appennino Romagnolo, ad un altezza di 557 metri sul livello del mare.
La diga è lo sbarramento artificiale del Fiume Bidente di Ridracoli ; dagli anni ’80, fornisce acqua ad oltre un milione di persone della Riviera Romagnola e della pianura delle province di Forlì-Cesena, Ravenna e Rimini.














visita guidata sul battello elettrico








si può fare un giro in canoa o praticare la pesca sportiva







fermata per chi vuole scendere dal battello e andare al rifugio Ca' di Sopra ...si sale un  po'... circa 150 m. 






Rifugio Ca' di Sopra ( mt. 604 s.l.m.) ....raggiungibile a piedi seguendo un percorso oppure utilizzando battello che dopo circa 3/4 di giro fa scendere su un lato del lago ,coloro che vogliono fermarsi a pranzare. Ottimo cibo...affettati ,tagliatelle al ragù ,crostata con marmellata ...tutto cucinato da gestori.
vista da rifugio Ca' di Sopra 
Rifugio Ca' di Sopra mt. 604 s.l.m.
scendere dal rifugio...verso la diga 
scendere dal rifugio...verso la diga

la vista panoramica quando si scende dal rifugio verso la diga

la vista panoramica quando si scende dal rifugio verso la diga

la vista panoramica quando si scende dal rifugio verso la diga


arrivati alla diga