15 gennaio 2017

Girelle con salsiccia e formaggio





Oggi una ricetta veloce ,finger food goloso, girelle di pasta sfoglia farcite con salsiccia e formaggio ,ideale per un antipasto o buffet.


Ingredienti:
1 rotolo di pasta sfoglia rettangolare
3 salsicce grosse fresche
150 g. di stracchino o altro formaggio cremoso

Procedimento:
Spalmate su tutta la superficie di pasta sfoglia il formaggio . Togliete la pelle della salsiccia e sbriciolatela. Mettete su tutta la superficie la salsiccia sbriciolata e arrotolate bene la pasta sfoglia come uno strudel.  Mettete il rotolo (avvolto nella pellicola)  in freezer per circa 15-20 minuti. Cosi si raffredda ...indurisce ...cosi e più facile a tagliare dopo le fette. Trascorso il tempo nel congelatore, tagliate a fette spesse di circa 2-3 cm e adagiate le girelle in una teglia ricoperta con carta da forno. Cuocete nel forno, già riscaldato a 180-200°C per 20 minuti. Sono pronte quando sono diventate dorate. Lasciate intiepidire e poi servite.

 Ricetta trovata su Cucina di Chicca






31 dicembre 2016

Felice Anno Nuovo !

Ricette più cliccate in quest'anno sul blog. Buon Anno a tutti voi ...tanti auguri da Agenda di Nico!

 

22 dicembre 2016

Panettone senza impasto al cioccolato





Questa ricetta lo trovata sul blog Pane e cioccolato e ho voluto subito sperimentarla. Un panettone non impegnativo come procedimento e soddisfacente come gusto.

Ingredienti :
per un panettone da 300 g.

130 g. di farina 00
130 g. di farina 0
una bustina di vanillina
4 cucchiai di miele
4 g. di lievito di birra secco
80 g di acqua a temperatura ambiente
85 g di burro fuso a temperatura ambiente
2 uova a temperatura ambiente
50 g. di gocce di cioccolato
un tuorlo per spennellare la superficie
gocce di cioccolato per coprire

Procedimento:
Sciogliete in una ciotola il lievito con l'acqua e lasciarlo circa 10 minuti a temperatura ambiente. Aggiungete le uova leggermente sbattute, il miele, il burro fuso ma tiepido. Aggiungete la farina setacciata e la vanillina .Risulterà un impasto appiccicoso, continuate a lavorarlo per 5 minuti sempre con una spatola. diventera’ leggermente piu' sodo. Aggiungete le gocce di cioccolato e amalgamarle all’impasto. Coprite con la pellicola da cucina e lasciate lievitare 30 minuti a temperatura ambiente . Mettete l’impasto nel frigorifero, sempre coperto e lasciarlo  per 24-36 ore (decidete voi). Mettetelo sulla spianatoia e lavoratelo leggermente. Mettetelo in uno stampo apposito per panettone (io non lo avuto) oppure in una teglia tonda da 20 cm rivestita da carta da forno...cosi come ho fatto io ... e lasciatelo lievitare in un luogo caldo per circa 2 ore. L’impasto dovra’ raggiungere il bordo. Infornate a 160° per circa 40 minuti. Quando e' pronto sfornate e lasciatelo raffreddare completamente.





Che questi giorni di festa, vi portino tanta pace e serenità. Tanti auguri di Buon Natale! 
BUONE FESTE, AUGURI !


06 dicembre 2016

San Nicola / Sfantul Nicolae


foto e informazioni prese da web 


San Nicola è venerato il 6 Dicembre come santo dalla Chiesa cattolica, dalla Chiesa ortodossa e da diverse altre confessioni cristiane, fu vescovo di Myra (oggi Demre), una città situata in Licia, una provincia dell'Impero bizantino, che si trova nell'attuale Turchia.
San Nicola è uno dei santi più venerati ed amati al mondo.Ogni popolo lo ha fatto proprio, vedendolo sotto una luce diversa, pur conservandogli le caratteristiche fondamentali, è patrono dei bambini e in generale di chiunque si trovi in circostanze sfavorevoli. Egli è anche il protettore delle fanciulle che si avviano al matrimonio e dei marinai, mentre l’ancor più celebre suo patrocinio sui bambini è noto soprattutto in Occidente. È noto anche al di fuori del mondo cristiano perché la sua figura ha dato origine al mito di Santa Claus.

A Bari il culto è molto sentito e dal 7 al 9 maggio nella città si festeggia il santo con una prolungata festa che ripercorre l’evento della traslazione delle sue ossa nella città, portando in corteo sul lungomare di Bari (il 7 maggio) il quadro con la sua immagine su una caravella.

“Paese che vai usanza che trovi”.
San Nicola ha un grande libro in cui annota il comportamento dei bambini. In Olanda San Nicola porta i regali la notte del 5 Dicembre, in Germania e Romania i bambini ricevono i doni la mattina del 6 Dicembre e in Austria i regali vengono consegnati la sera del 6 . Se non arriva di persona, lascia i regali nelle scarpe o negli stivali che i bambini hanno lasciato fuori dalla porta o dalla finestra.

Particolarmente sentito è a Trieste il culto del Santo protettore dei bambini che il 6 dicembre di ogni anno porta dei doni a quelli buoni e carbone a quelli più discoli. Questa usanza è anche in Romania .
Ogni anno porta i dolciumi per i bambini buoni e un ramusello d'albero per per i più birichini (vivaci) ,essere picchiati in caso di necessità.

Cibi tradizionali legati a san Nicola.
Una strana ma simbolica devozione quella che nella sera fredda del 5 Dicembre vuole che si mettano a bollire le fave. Un rituale antico che rievoca un evento miracoloso. Nel Medioevo, secondo la tradizione, grazie all'intercessione di San Nicola di Bari Patrono di Pollutri, la popolazione, colpita da una grave carestia, fu salvata miracolosamente da una quantità enorme di fave bollite, comparsa all'improvviso all'interno di un grosso pentolone. Il Grättimaa è l'ometto di pan dolce tipico.

Ci sono poi gli speculoos: biscotti alla cannella tipici del Belgio e dei Paesi Bassi (dove sono chiamati "speculaas"), preparati tradizionalmente per la ricorrenza di San Nicola, sono ormai disponibili come prodotto dolciario in qualsiasi periodo dell'anno.
E infine i Pepernoten (noci di pepe)

Altre informazioni su questa festa trovate qui.


foto presa da web


Auguri a tutti quelli che festeggiano l'onomastico oggi!