Cerca ricetta o ingrediente...

20/01/20

Sformatino di squacquerone con fonduta al formaggio di Fossa



Anno nuovo ...ricetta nuova... sformatino di squacquerone con fonduta al formaggio di Fossa. 

Ricetta presa da Tipico a tavola . Addirittura questo sformatino lo mangiato a Talamello (RN), in un ristorante tipico romagnolo, La locanda dell'Ambra .

"Il formaggio di fossa è un formaggio grasso stagionato. Può essere di pecora ,oppure misto o di latte vaccino e di pecora.
La particolarità di questo formaggio ,viene stagionato per tre mesi in tipiche fosse , scavate nella roccia o in fosse di tufo. È prodotto soprattutto nella Romagna e nelle Marche (dove è DOP), ma anche in Umbria e Toscana.
In cucina si usa da solo, oppure in abbinamento con miele o marmellate. "
<<info web>>

E' un piatto raffinato, antipasto delizioso ,delicato come sapore... è davvero buono.
Potete sostituire il formaggio di fossa con un pecorino ben stagionato, un po' piccante. Facile da preparare ,ecco la ricetta: 

Ingredienti:
per 4 sformatini

2 albumi d’uovo
100 ml. di panna fresca
50 g. di squacquerone* (formaggio tipico romagnolo, è fresco ,cremoso e spalmabile)
per la fonduta:
una noce di burro
50 g. di formaggio di fossa
70 ml. di latte
un cucchiaio di farina
un pizzico di sale
* squacquerone si può sostituire con la crescenza

Preparazione: 
Mescolare lo squacquerone con la panna. Aggiungere gli albumi montati a neve e mescolare lentamente con movimenti circolari dal basso verso l'alto, in modo che il composto inizi ad assorbire tutta la parte degli albumi . Alla fine il composto deve essere omogeneo . Mettere il composto in 4 stampi per crème caramel, stampi unti con burro .Cuocere il composto ottenuto nel forno a bagnomaria.
Per cuocere a bagnomaria: riempire una teglia da forno con l'acqua e dentro inserire i stampini . Devono essere immersi almeno a metà nell'acqua. Inserite la teglia nel forno e cuocere i sformatini per circa 1 ora a 100°C. (ventilato). Sono pronti.quando diventino come un budino.
Fare la fonduta: sciogliere il burro in un tegamino, aggiungere la farina setacciata e mescolare. Fuori dal fuoco ,aggiungere il latte e il formaggio di fossa grattugiato. Mescolare bene il composto. Rimettere sul fuoco e cuocere finchè la salsa non comincerà a bollire ed ad addensarsi. Aggiungere un pizzico di sale. Cuocere a fuoco basso e fare restringere.
Servire a freddo lo sformatino, con una colata di fonduta di formaggio leggermente calda. Spolverizzare il sformatino con formaggio di fossa grattugiato. Volendo, decorare con un pomodorino, rucola, noci spezzettate...quello che vi piace. Io ho decorato con della cipolla fritta (quella di Ikea)



23/12/19

Polvorones alle mandorle



Per Natale quest'anno ,ho voluto fare i polvorones. Sono dei biscotti che si preparano in Spania per le feste natalizie. Mi piacciono i dolci e voglio sempre sperimentare nuove ricette. Sono buonissimi, si sciolgono letteralmente in bocca come una "polvere". Da qui anche il nome "polvorones". 
Ricetta trovata qui e leggermente imodificata. Esistono i polvorones con gusto di limone, cioccolato, cacao,  nocciola. Vi lascio alla ricetta di questi deliziosi biscotti e vi auguro ...
che la dolce magia del Natale sia sempre con voi. 
Buon Natale a tutti!

Felice Anno Nuovo! 🥂







Ingredienti:
  per circa 24 pezzi (spessi 1 cm./diam.4 cm)

250 g.di farina 00
100 g.farina di mandorle
80 g.di zucchero a velo
3 cucchiai liquore di anice
120 g.di strutto o 160 g.di burro
vaniglia aroma q.b.
cannella q.b.
pizzico di sale

Procedimento:
Lasciate ammorbidire lo strutto mezz'ora circa fuori dal frigorifero, in modo che si ammorbidisce.
Prima di tutto, tostare le farine, farina 00 e la farina di mandorle... nel forno a 100 ° C e spostando di tanto in tanto con un cucchiaio. Io invece ho tostato in padella ,a fuoco basso e mescolando costantemente.
Quando la farina acquisirà una tonalità leggermente più scura, è pronta. Sentirete un' aroma di tostato.  Lasciate raffreddare bene la farina tostata. La tostatura conferirà un sapore caratteristico.

Una volta che la farina è fredda, aggiungiamo gli altri ingredienti: strutto ,lo zucchero, liquore all'anice, cannella, un pizzico di sale.
Impastiamo molto bene in modo che sia un impasto liscio e compatto. Se l'impasto è sabbioso aggiungiamo un po 'più di burro morbido.
Preriscaldate il forno a 180 º C.

Stendette con il mattarello impasto una sfoglia spessa di circa 1-1,5 cm e tagliate con un tagliapasta o un bicchierino. La tradizione dice di fare i polvorones di forma ovale , ma potete farli anche tondi.
Si deve tagliare con molto cura... in modo che l'impasto non si rompa o non si spezzi.
Io invece ho diviso l'impasto in due .Ho messo metà dell' impasto sulla pellicola , ho dato la forma di salame abbastanza sottile, ho compattato bene con le mani. Ho girato la pellicola intorno e ho stretto bene in testa ai due salamini .
Lasciate riposare per massimo un'ora in un luogo fresco. Cosi sarà più facile a tagliare. Si toglie la pellicola, si taglia con un coltello pezzi di 1 cm. Si mettono piano nella teglia foderata con la carta da forno...perché impasto si può aprire facilmente
Cuocete i polvorones circa 30 minuti, a 160° C ventilato. Comunque guardate anche prima, quando cambiano leggermente il colore sono pronti.
È importante che non brucino perché dopo hanno un sapore amaro. Quando sono pronti, cospargete con zucchero a velo .Prima di consumarli, lasciateli raffreddare bene.
Si conservano fragranti per parecchi giorni, in una scatola.