Cerca nel blog

Visualizzazione post con etichetta iniziative. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta iniziative. Mostra tutti i post

13 novembre 2015

Cioccoshow Bologna 2015





Mercoledì ero a Bologna, perchè dovevo vedermi con la mia amica Cristina. Non lo sapevamo che proprio l'11 novembre a Bologna ,nel centro storico, era iniziato il “Cioccoshow”, la grande fiera del cioccolato artigianale.   

Cioccoshow è la più importante manifestazione italiana dedicata al mondo del cioccolato artigianale, organizzata ogni anno dal 2005, nel cuore del centro storico di Bologna. Quest’anno la manifestazione si svolgerà dall’11 al 15 novembre concentrando, per cinque giorni, oltre 80 aziende di produzione artigianale di cioccolato.

Ero contentissima, per la prima volta mi trovavo ad una fiera del cioccolato...io che amo il cioccolato. Tantissime bancarelle piene delle più invitanti golosità che espongono le loro creazioni, alcune delle quali sfiorano l’arte della scultura.

IL PROGRAMMA:
Il programma, con eventi, laboratori, corsi per tutte le età, ricalca quello delle passate edizioni, con qualche novità. La prima riguarda la presentazione (sabato pomeriggio) del Blend cioccolato Bologna, un cioccolatino inventato dal maestro Renato Zoia per sintetizzare i sapori dell’arte dolciaria bolognese grazie all’utilizzo delle spezie tipiche del certosino e del pan speziale.
Un prodotto in cerca di un nome, che sarà scelto attraverso un concorso con la premiazione del vincitore in programma proprio sabato. Tra le new entry del Cioccoshow 2015 anche la partecipazione del Gambero rosso, che, nel suo spazio di 200 metri quadrati in via Ugo Bassi, ospiterà, oltre ad una ricca scelta di vini, anche showcooking ed eventi. Special guest di quest’anno la star televisiva della pasticceria, Leonardo Di Carlo, tecnico della pasticceria scientifica, protagonista di uno show domenica mattina.
La terza novità riguarda la Ciocco Night, in programma venerdì sera, con stand aperti fino alle 24. Nel corso della manifestazione saranno assegnati i Ciocco Awards, premi per i migliori artigiani presenti alla manifestazione, e le degustazioni del Caffé letterario.

L’ingresso alla manifestazione è gratuito! 
Date e Orari :11-15 novembre 2015 Mercoledì 11, giovedì 12, domenica 15 novembre: dalle 10,00 alle 20,00 Venerdì 13 e sabato 14 novembre: dalle 10,00 alle 24,00 Luogo Piazza Maggiore, Piazza Nettuno, Piazza Galvani. Dal 13 al 15 novembre anche Via Rizzoli e Via Ugo Bassi.
Cliccate qui e trovate tutte le informazioni come raggiungere il posto dove si svolge il Cioccoshow.
 fonte: web

Vale la pena di andare!  Vi lascio qualche foto per addolcirvi "virtualmente".












Waffle spiedino con cioccolato fuso al latte ,bianco ,al cedro ,alla fragola .Non potevo resistere, erano davvero buone !!!   






















4 dicembre 2014

Crea 'Il tuo Piatto Vincente' con Galbani: in palio 7 weekend a 5 stelle




'Il tuo Piatto Vincente' con Galbani 
Ognuno di noi ha un 'piatto vincente' del cuore: una ricetta che riesce sempre alla perfezione!
Iscriviti o accedi al Galbani Club e potresti vincere subito un carnet di Buoni Sconto del valore di 20€. Inviandoci la tua ricetta parteciperai all'estrazione finale di un weekend a 5 stelle per 4 persone per vivere la 'magia' di Milano durante EXPO.

Concorso valido dal 14 Novembre 2014 al 11 Gennaio 2015. Montepremi totale: 21.480€ + IVA.



Più ricette invierai, più possibilità avrai di vincere!
Regolamento completo sul sito Galbani,cliccate qui


11 giugno 2014

Notte bianca dei foodblogger e degli appassionati di cucina in generale




Nella notte tra il 14 e 15 giugno 2014 si svolgerà la prima Notte bianca dei foodblogger e degli appassionati di cucina in generale. La manifestazione, che avrà inizio alle 20.00 di sabato 14 giugno per concludersi domenica mattina alle 07.00, si svolgerà in luoghi quali: facebook, twitter, instagram, google+, tumblr, pinterest e nei blog personali che aderiranno alla manifestazione. Da sabato sera, accompagnati dall’hashtag ufficiale #nottefood e dai consigliati #nightfood e #unanottedamagiare, centinaia di persone lanceranno le loro migliori ricette usando i canali di cui dispongono. L’evento è patrocinato dalla piattaforma blog di Giallozafferano ed è aperta a tutti quelli che amano la cucina e condividono volentieri la loro passione. Tutti possono partecipare, basta aggiungere gli hashtag consigliati nelle proprie condivisioni, stati e foto attinenti con il tema food. #nottefood #nightfood #unanottedamangiare

Suggerimento : Chi ha un blog o una pagina su Facebook, può partecipare tranquillamente, programmando il post in anticipo. 

15 gennaio 2014

Fiera di Rimini dal 18 al 22 gennaio 2014 - Salone Internazionale Gelateria, Pasticceria e Panificazione Artigianali.

Sigep - Fiera di Rimini dal 18-22 gennaio 2014 - Salone Internazionale Gelateria, Pasticceria e Panificazione Artigianali. 


  


Giunta alla XXXV edizione, la manifestazione si è confermata la più importante al mondo nel settore della gelateria artigianale, e come vetrina europea primaria del dolciario artigianale e caffè. In rassegna tutte le novità quanto a materie prime e ingredienti, impianti e attrezzature, arredamento e servizi per gelateria, pasticceria e panificazione artigianali. Sezioni tematiche, concorsi internazionali e campionati, dimostrazioni, corsi e seminari di aggiornamento, esposizioni, concorrono a farne un unico grande evento.

Il programma completo dal 18 /01 al 22/01 2014 lo potete scaricare da qui . 


 Programma primo giorno - sabato 18/01/2014

09:30 -18:00 Luogo: Pad. D3 
Eventi Pasticceria SIGEP CAKE DESIGN 
Al Sigep di Rimini arriva Buddy Valastro, il "Boss delle Torte" consacrato dalla trasmissione in onda su Real Time. Il pasticcere più famoso d’America, italiano di origine, confronterà lo stile americano del cake design con lo stile italiano ed europeo.

09:30 -18:00 Luogo: Chocolate Hall, Times Square, Pad. B5
Eventi Pasticceria THE PASTRY QUEEN. CAFFE´ E DOLCE TIRAMISU´ CON PREMIAZIONE ( ore17.00)

09:30 -17:30  Luogo: Stand IFSE (140), Pad. D1
Eventi Pasticceria L´ALTA CUCINA E L´ARTE DELLA PASTICCERIA NEI NUOVI CONFINI TRA DOLCE E SALATO 

 09:30 -18:00 Luogo: Pad.D5 
Eventi Panificazione SIGEP LA SCUOLA DEL PANE 

 09:30 -18:00 Luogo: Times Square Pad.B5 
Eventi Panificazione BREAD ART 

09:30 -18:00 Luogo: Pad. B3 
Eventi Gelateria COPPA DEL MONDO DELLA GELATERIA 

09:30 -18:00 Luogo: Stand Maestri della Gelateria Italiana Pad. C1
Eventi Gelateria LA SALUTE VIEN MANGIANDO...GELATI! 

09:30 -18:00 Luogo: Hall Sud 
Eventi caffè BARISTA FARMER 

09:30 -18:00 Luogo: Hall Sud 
Eventi caffè CIBC - CAMPIONATI ITALIANI BARISTI CAFFETTERIA 

 09:30 -17:00 Luogo: Hall Show 
Eventi caffè CAMPIONATI ITALIANI BARISTI ED ALTRI EVENTI 

10:00 -13:00 Luogo: Pad. A7, Stand 23, Area Gelato Tipico 
Eventi Gelateria DEGUSTAZIONE DEL GELATO TIPICO DI CALABRIA, LAZIO E LIGURIA

10:30 -17:30 Luogo: Stand I Maestri della Gelateria Italiana, Pad. C1
Eventi Gelateria I GELATI DALLE QUALITA'  NASCOSTE

 10:30 -17:15 Luogo: Hall Sud
Eventi caffè SCAE EDUCATION 

 10:45 -13:00 Luogo: Sala Ravezzi 2 
Convegno NON CONGELATECI IL SORRISO 

 11:00 -13:00 Luogo: Sala Ravezzi 1 
Convegno SOSTENIBILITA´ E CERTIFICAZIONE AMBIENTALE. UN´OPPORTUNITA´ PER L´INDUSTRIA MOLITORIA 

 15:00 -16:00 Luogo: Sala Ravezzi 1
Convegno SCUOLA DI ALTA CUCINA IFSE. LE NOVITA´ PER IL 2014



**********************************



SIGEP 2014 ci siamo!

Accademia Maestri Pasticceri Italiani sarà, come da tradizione ormai, presente alla 35a edizione di SIGEP, il Salone Internazionale Gelateria, Pasticceria e Panificazione Artigianali, in programma alla Fiera di Rimini dal 18 al 22 gennaio. Saranno giornate ricche di impegni e appuntamenti che vedranno coinvolti i Maestri Accademici, sia all’interno dello stand AMPI (padiglione B5 - stand 012), sia in occasione degli eventi e dei concorsi che si svolgeranno nei cinque giorni del Salone.
 All’interno dello stand AMPI, verranno allestite la scultura di cioccolato del Maestro Davide Comaschi, vincitore del recente Campionato del Mondo World Chocolate Masters 2013 svoltosi a Parigi, e una delle famose opere di zucchero del Maestro Davide Malizia, già vincitore del Campionato Mondiale di Zucchero Artistico ( The Star of Sugar). Oltre a Davide Comaschi e Davide Malizia, saranno presenti: Iginio Massari, Gianluca Fusto, Gino Fabbri, Paolo Sacchetti, Francesco Elmi, Biagio Settepani, Ernst Knam, Lucca Cantarin, Emmanuele Forcone, Maurizio Colenghi, Roberto Rinaldini, Giuseppe Manilia, Vittorio Santoro, Giancarlo Cortinovis ... solo per citarne alcuni. Inoltre, grande spazio alla presentazione del libro “Siamo Tutti Pasticcioni”, realizzato da Italian Gourmet su licenza di The Walt Disney Company Italia: il primo libro di cucina in cui i grandi Maestri pasticceri incontrano i personaggi di Walt Disney.

2 agosto 2013

Contest per Fodblogger “Un Menù per un Pranzo di Natale “GOOD”!


Contest per Fodblogger “Un Menù per un Pranzo di Natale “GOOD”!” che si terrà in occasione di “GOOD 4° Salone delle Specialità Enogastronomiche e Agroalimentari” dal 31 ottobre al 3 novembre 2013.

La giuria sarà preseduta dal “Gastronauta” Davide Paolini. Inoltre, il Consorzio di Prosciutto di San Daniele metterà a disposizione un prosciutto di San Daniele per il vincitore del Premio Speciale dedicato a questa eccellenza del nostro territorio.

Se non ti sei ancora iscritto/a, Ti invitiamo a farlo al più presto!!! 
Il termine per l’iscrizione è infatti stato prorogato fino al 6 settembre!!! 
Ti auguriamo intanto “buon lavoro”….e magari avremo la fortuna di incontrarci a GOOD a fine ottobre!!! 

Regolamento.
1) Chi può partecipare? 
Il Contest è aperto a tutti coloro che hanno attivo un proprio blog o sito internet dedicato alla cucina e/o al mondo dell’agroalimentare. Non sono ammesse blog/siti di aziende produttrici.

2) Come partecipare?
E’ richiesta l’iscrizione via email all’indirizzo: mauro@udinegoriziafiere.it  entro il 6 settembre 2013.
Il Concorrente riceverà conferma della sua iscrizione al contest (sempre tramite email) e il banner della manifestazione da pubblicare sul proprio blog/sito con link al sito di GOOD www.goodexpo.it 
Il banner dovrà essere visibile almeno fino al 3 novembre 2013.

3) Le modalità:
 Il Concorrente preparerà uno o più menù per il pranzo di Natale con uno dei seguenti temi:
1. Menù di Natale Originale: un menù innovativo e originale nelle ricette e/o negli ingredienti.
2. Menù di Natale Tipico: un menù che rappresenta il proprio territorio a base di prodotti tipici.
3. Menù di Natale Economico: un menù economico e accessibile a tutti, ma senza venire meno al tema natalizio.
4. Menù di Natale Light: un menù salutare per quanto riguarda ingredienti e metodi di cottura.
Ogni menù (di almeno 3 portate) dovrà essere corredato da:
- il nome, cognome e provenienza dell’autore;
- il nome e l’indirizzo del blog/sito dell’autore;
 - la categoria di appartenenza del menu;
- le ricette e/o una breve descrizione dei singoli piatti (ingredienti e metodi di cottura) ed eventualmente da alcune immagini;
- la spiegazione della filosofia e/o delle caratteristiche del menù proposto.
****
I piatti che avranno tra gli ingredienti il Prosciutto di San Daniele (indipendentemente dal menù in cui siano collocati) parteciperanno al “Premio speciale San Daniele” proposto dal Consorzio, che offrirà al vincitore un prosciutto intero con osso. Per conoscere i segreti del San Daniele www.prosciuttosandaniele.it.
Ogni partecipante può presentare un menù per ciascuna delle categorie sopra indicate e dovrà specificare l’abbinamento tra il menù e la categoria di appartenenza.
I menù dovranno essere inoltrati a mauro@udinegoriziafiere.it entro il 20 settembre 2013.

4) I finalisti:
 La giuria selezionerà 3 finalisti per ogni tema (Originale, Tipico, Economico e Light). I finalisti saranno invitati a presentare i loro menù durante GOOD. Qualora impossibilitati, il loro menù sarà presentato da un cuoco scelto dall’organizzazione. I finalisti saranno avvisati via email entro il 10 ottobre 2013. La giuria sarà presieduta dal “Gastronauta” Davide Paolini.

5) I vincitori: 
Tra i 12 finalisti sarà scelto dalla giuria un menù vincitore per ciascuna delle quattro categorie di cui sopra. La stessa giuria selezionerà anche il vincitore del “Premio Speciale Consorzio del Prosciutto di San Daniele”. Si specifica che il piatto potrà essere scelto fra tutti i partecipanti anche se non inserito tra i menù finalisti. I vincitori saranno premiati durante GOOD2013.Contest per Fodblogger “Un Menù per un Pranzo di Natale “GOOD”!

I menù dei vincitori (e le rispettive ricette) saranno pubblicati sul sito www.goodexpo.it  e sulla pagina Facebook di Udine e Gorizia Fiere https://www.facebook.com/udinegoriziafiere con banner e link ai siti/blog degli autori. I piatti partecipanti al Premio speciale dedicato al Prosciutto di San Daniele potranno essere pubblicati sul sito www.prosciuttosandaniele.it  e sulla pagina Facebook https://www.facebook.com/sandanieledop?fref=ts  del Prosciutto di San Daniele citando gli autori. A tutti i partecipanti sarà offerto un ingresso omaggio per GOOD2013 (da richiedere tramite email a mauro@udinegoriziafiere.it

9 giugno 2013

WHB#387 Confettura di more di gelso / Gem (dulceata ) de dude






Sulla strada che porta a casa mia , c’è un bel albero di more di gelso. Quest'anno  ,come sempre , ha fatto tantissimi frutti . La settimana scorsa ,visto che avevo più tempo e voglia , ho raccolto un bel po’di more di gelso. Cosi ho mangiato a volontà, ho fatto un po’di confettura e delle tortine morbide per la colazione . Nell’albero ci sono ancora parecchie ,e cosi ho già programmato per domani un’altra raccolta. 
La confettura(marmellata) lo fatto cosi. 




Ingredienti:
 -500 g. di more di gelso
 -250 g. di zucchero
 -succo di mezzo limone

Preparazione:
Togliere il picciolo alle more, meglio con i guanti usa e getta . Io ho tagliato con una forbicina. Lavare bene le more di gelso e metterle in una pentola con lo zucchero e succo di limone. Le more di gelso sono abbastanza dolci e secondo me 250 g .di zucchero per 500 g. di frutta va benissimo. Se volete una confettura molto più dolce ,mettete in più lo zucchero. Bollite a fuoco molto basso, mescolando ogni tanto, fino che lo sciroppo si addensa. Dopo circa un oretta è praticamente pronta .Frullate con un mixer a immersione . Se volete, potete lasciare le more di gelso intere,senza frullarle. Sterilizzate i barattoli 10-15 minuti in acqua che bolle, togliete dall'acqua e lasciate che si asciugano...magari in forno caldo . Mettete la confettura /marmellata ancora ben calda negli barratoli , chiudeteli bene e capovolgerli a testa in giù per circa 10 minuti , coperti con dei pani da cucina .Girate i barratoli e lasciateli ben coperti fino al giorno dopo . Depositare in dispensa al buio e fresco.




***********************


gelso nero 

Fino a un secolo fa, i gelsi erano ancora diffusi in tutta Italia e venivano coltivati sia per fornire il cibo ai bachi da seta sia per i frutti gustosi, detti more. Non era soltanto il sapore a renderli grati, ma anche la convinzione che potessero curare molti mali.
 
Il Gelso nero (Morus nigra L.) e' molto simile al gelso bianco ma più robusto, può raggiungere i 15 metri di altezza e presenta tronchi e rami più grossi; resiste meglio al freddo e più essere coltivato fino ai 1000 metri. E' originario dell'Asia Minore e Iran, introdotto in Europa probabilmente in epoca remota; è una pianta molto longeva e può vivere fino a 150 anni. Rispetto al gelso bianco presenta inoltre foglie più piccole. I frutti sono commestibili ed hanno anche un sapore piuttosto gradevole per cui, soprattutto in passato erano usati come alimento; sono infruttescenze più grandi di quelle del gelso bianco, formate da tante piccole drupe di color nero-violaceo e, contrariamente a quelle del gelso bianco, acidule fino al momento della maturazione. Dal punto di vista alimentare il frutto migliore è sicuramente quello del gelso nero, che per il suo sapore dolce e gradevole potrebbe tranquillamente essere mangiato anche al naturale una volta raggiunta la maturità, cioè quando ha assunto un colore viola scuro quasi nero, tuttavia più spesso si preparano marmellate, sciroppi, gelatine, confetture, sorbetti,e per la presenza di una discreta quantità di zuccheri si possono ottenere, per fermentazione, delle bevande alcoliche. Oltre che per l’alimentazione il gelso nero veniva sfruttato anche per alcune proprietà medicinali, in quanto i frutti a maturità, per la buona presenza di pectine, sembrano avere proprietà purganti. Contengono poi vitamina A e C, calcio, fosforo, gomme e tannini, ad azione astringente. Proprio per questo le more di gelso sono entrate a far parte anche della medicina popolare come rimedio contro le infiammazioni alla bocca e alle vie respiratorie; la polpa veniva usata in cosmesi per maschere lenitive di pelli secche mentre il succo trova uso in in lozioni idratanti. L'infuso di foglie, ricche di aminoacidi, acido folico, acido folinico, manganese, zinco boro, rame e composti volatili, ha proprietà antibiotiche e diuretiche. L’estratto ottenuto dalle foglie sembra avere azione riequilibrante del metabolismo cellulare, e in grado di far diminuire il contenuto di colesterolo e grassi nel sangue. In fitoterapia principalmente viene utilizzato come ipoglicemizzante e antianemico. L’azione antianemica è invece dovuta alla presenza di composti essenziali per la ematopoiesi tra cui acido folico. Il decotto di corteccia e radice ha proprietà antiinfiammatorie per le vie respiratorie e viene impiegata come stimolante della motilità gastrointestinale.
Nota: informazioni prese da web




*****

Con questa ricetta, partecipo all'iniziativa di WHB#387
L’idea dell’WHB è di far conoscere ad altre persone l’uso di erbe, piante, frutta e verdura .

Questa settimana il blog di Cristina- La cucina di Cristina è ospite di questa iniziativa. Brii - Briggishome è organizzatrice italiana , la fondatrice è Kalyn - Kalyn’s Kitchen e attuale organizzatrice è Haalo - Cook (almost) anything at least once .





22 maggio 2013

"Chef Moi"-una ricetta per vincere il Cous cous Fest



Carissimi blogger e appassionati di cucina, anche quest'anno Bia, azienda italiana che produce semola biologica di alta qualità, ha dato il via al concorso "Chef Moi".



 Se pensi che il tuo Cous Cous sia così buono da poter competere al Cous cous Fest, inviaci la ricetta, se sarà davvero buona potrai vincere una vacanza nella splendida San Vito Lo Capo (provincia di Trapani) e vivere da protagonista la XVI edizione del "Cous cous Fest", il festival internazionale dell'integrazione culturale.


Hai tempo fino al 15 luglio per iscriverti!

Seguite :
-su fb alla pagina https://www.facebook.com/biacouscous per vedere tutte le foto della scorsa edizione e ricevere tutti gli aggiornamenti
-su twitter : https://twitter.com/Bia_couscous

 Vi aspettiamo al Cous cous Fest dal 24 al 29 settembre 2013!

16 maggio 2013

BIRRA IN VILLA 2013














Villa Calvanese – Castel San Giorgio (SA)
Sabato 18 e domenica 19 maggio 2013


Nella splendida cornice del Vanvitelliano Palazzo Calvanese di Castel San Giorgio (SA) nei giorni 18 e 19 maggio 2013 si terrà la seconda edizione di “BIRRA IN VILLA”.
Manifestazione interamente dedicata al mondo della BIRRA ARTIGIANALE organizzata dall’Associazione “Amici di Villa Calvanese” in collaborazione con la condotta Slow Food dell’Agro Nocerino-Sarnese e con il patrocinio degli Assessorati alla Cultura e alle Politiche Sociali del Comune di Castel San Giorgio.
La birra, col suo potere socializzante, è la bevanda che unisce tutti, senza distinzioni d’età e di ceto sociale. Da sempre associata alla ristorazione rapida, con la pizza come abbinamento ideale, la birra sta sempre più evolvendosi verso prodotti di qualità da abbinare all’alta cucina, grazie soprattutto al crescere della presenza di produzioni artigianali.
La Campania, nonostante abbia un’antica tradizione legata alla produzione di ottimi vini, si affaccia nel panorama brassicolo italiano con la grande forza e competenza dei birrai nostrani, andando sempre più a colmare il distacco con le produzioni dei grandi birrifici artigianali del nord.
Per dare spazio a questa rivoluzione brassicola che riguarda la nostra regione, la manifestazione Birra in Villa, giunta alla seconda edizione, vuole dare spazio alle creatività e alla bravura dei birrifici campani, senza però chiudersi rispetto alle produzione delle altre regioni o magari con produttori stranieri.
L’edizione di quest’anno vedrà la presenza di 13 birrifici, di cui 11 campani, 1 laziale ed uno canadese. Sarà possibile degustare tutte le birre presenti e partecipare ai laboratori di degustazione che verranno promossi nella due giorni di Villa Calvanese.
Le novità di quest’anno saranno gli approfondimenti tematici: oltre ai laboratori di degustazione e quelli relativi alla produzione della birra, ci saranno seminari su argomenti di attualità del mondo brassicolo.
Il primo appuntamento, dal titolo “La filiera della birra in Campania”, affronterà uno degli argomenti più interessanti del panorama brassicolo della nostra regione: la promozione di una filiera campana per la produzione di orzo, luppolo ed altri ingredienti utilizzati nella produzione di birra, come il limone, l’arancia e la castagna.
L’Assessorato regionale all’Agricoltura e le Organizzazioni Professionali Agricole supportano l’iniziativa nata dall’idea di A.Bi. Campania (l’associazione dei microbirrifici campani) con l’affiancamento di Assobirra. Il seminario avrà luogo sabato 18 alle ore 18.30 con la partecipazione di un rappresentante dell’Assessorato regionale all’Agricoltura, il presidente di A.Bi. Campania Giuseppe Schisano, il direttore di Assobirra Filippo Terzaghi, i rappresentanti delle organizzazioni professionali agricole che operano sul territorio, il fiduciario della Condotta SlowFood dell’agro Nocerino Sarnese Marco Contursi, il Sindaco di Castel San Giorgio. Il dibattito sarà moderato da Alfonso Del Forno del portale internet www.birra.campania.it
Il secondo approfondimento, dal titolo “La birra artigianale: come rendere semplice l’approccio ad una bevanda complessa”, che si svolgerà domenica 19 alle ore 18.30, vedrà riuniti gli attori principali del movimento brassicolo campano, con la presenza dei rappresentanti delle associazioni che operano nel mondo della birra, i pubblican e alcuni birrai. La discussione verterà intorno alle modalità con le quali è possibile raggiungere il consumatore medio che ancora non conosce la birra artigianale, mettendo a confronto le esperienze e le difficoltà che ogni singolo operatore riscontra nell’attività giornaliera.
Per quanto riguarda i laboratori, ci saranno tre appuntamenti.
Il primo sarà quello relativo al mondo delle birre senza glutine. Alfonso Del Forno, presidente dell’Associazione Degustatori Birra senza glutine e fondatore del portale nonsologlutine.it, presenterà per la prima volta in Campania i dati dell’inchiesta effettuata sulla quantità di glutine rilevata all’interno delle birre artigianali, proseguendo con la degustazione delle birre campane che si sono distinte per il basso contenuto di glutine.
Un secondo laboratorio sarà tenuto dall’Associazione Birrando si Impara e l’argomento sarà quello della produzione della birra in casa. Oltre all’approfondimento delle varie tecniche di produzione e la conoscenza delle materie prime, saranno degustate le birre di alcuni birrifici che affondano le loro radici in lunghi percorsi di homebrewing.
Il terzo laboratorio di degustazione punterà sulla birra artigianale e i falsi miti che ruotano intorno a questo mondo. Sarà condotto da Carlo Nardi, vice presidente dei Malti da Legare, e Vincenzo Cillo, birraio e docente SlowFood. Durante il laboratorio saranno degustate delle birre artigianali che permetteranno di sfatare alcuni miti che coinvolgono il mondo della birra.
Associazioni presenti
SlowFood
ADB Senza Glutine
Birrando si Impara
Malti da Legare

Birrifici presenti
Maneba – Striano (NA)
Birrificio Irpino – Monocalzati (AV)
Maltovivo – Ponte (BN)
Il Chiostro – Nocera Inferiore (SA)
Aeffe – Castel San Giorgio (SA)
Tennent’s Pagani – Pagani (SA)
Birrificio Sorrento – Sorrento (NA)
Karma – Alvignano (CE)
Alter Ego – Atripalda (AV)
Birrificio Saint John’s – Faicchio (BN)
Birrificio dell’Aspide – Roccadaspide (SA)
Cerevisia Vetus – Ceccano (Fr)
Glutenberg – birre senza glutine

Media
inoltre potete seguirci sulla pagina facebook di Birra in Villa.

Sarà allestita una zona food a cura della pizzeria O’Sarracin dei fratelli Tramontano e del ristorante Dream di Castel San Giorgio, in cui poter degustare piatti e pizze abbinati alle birre presentate.


COME FUNZIONA BIRRA IN VILLA:
3,00 €  solo ingresso;
8,00 €  ingresso + bicchiere e tracolla + n. 4 ticket per degustazioni birra.
Il costo dei laboratori è di 3,00€ a persona ed è su prenotazione, 
da effettuarsi inviando una mail all’indirizzo info@amicivillacalvanese.it ed indicando obbligatoriamente i nominativi dei partecipanti ed un numero di cellulare. 
Per accede ai laboratori, oltre al costo di 3,00€, occorre obbligatoriamente acquistare all’ingresso della manifestazione anche il ticket di 8,00€.
I seminari sono gratuiti e senza prenotazione.
Per info: info@amicivillacalvanese.it        cell. +39 3313016669

               

PROGRAMMA BIRRA IN VILLA 2013
SABATO 18 MAGGIO 2013
- ore 18.00
Inaugurazione della II edizione di Birra in Villa ed apertura al pubblico degli stand espositivi.
- ore 18.30
Seminario: “La filiera della birra in Campania”
Modera Alfonso del Forno
- ore 20.00
Laboratorio didattico: birre senza glutine
a cura di: Alfonso Del Forno (presidente ADB senza glutine) - Sala Teatro
- ore 21.00
Laboratorio didattico: birra artigianale e i falsi miti
a cura di: Carlo Nardi (vice presidente dei Malti da Legare) e Vincenzo Cillo, birraio e docente SlowFood - Sala Teatro
- dalle ore 20.30
Musica jazz dal vivo con i Rose Jazz Trio – Terrazzo 1°piano

DOMENICA 19 MAGGIO 2013
- ore 18.00
Apertura al pubblico degli stand espositivi.
- ore 18.30
Seminario: “La birra artigianale: come rendere semplice l’approccio ad una bevanda complessa”
Modera Alfonso del Forno
- ore 19.30
Laboratorio didattico: produzione della birra in casa
a cura di: Associazione Birrando si Impara - Sala Teatro
- dalle ore 20.30
Proiezione della partita Roma – Napoli - Terrazzo 1°piano

26 aprile 2013

L’Emilia migliore per contrastare la crisi




Reggio Emilia promuove dal 23 al 26 Maggio il Parmigiano Reggiano e i suoi protagonisti. 

Si terrà a Reggio Emilia, dal 23 al 26 maggio la manifestazione “In Forma RE”, incentrata sulle imprese e sulla tipicità dei prodotti reggiani ed in particolare sul Parmigiano Reggiano. Coinvolgendo tutta la filiera di produzione e trasformazione dei prodotti locali, saranno mostrate le eccellenze del territorio al grande pubblico, a operatori del settore, investitori, turisti e giornalisti di diversi Paesi. La kermesse rientra nel progetto di marketing territoriale 2013 promosso dalla Provincia di Reggio Emilia, che considera il territorio un insieme di ambiente, storia, cultura, scuola, paesaggi, produzioni, imprese, solidarietà e associazionismo, con lo scopo di ottenere maggiore visibilità e opportunità di lavoro, sia nei settori tradizionali che in quelli innovativi. Mettendo insieme forze economiche e sociali, la provincia viene quindi promossa come un brand unitario e ciò consente alle imprese locali di aggiungere al proprio, già prestigioso, un marchio territoriale dal valore sinergico.

 “La terra reggiana è, nel senso comune di molti, il luogo del civismo e della partecipazione, dell'accoglienza e del buon vivere, della qualità dei prodotti e del buon carattere dei suoi abitanti: in una parola, il luogo della civiltà. Ma tali caratteristiche non sono mai state ‘organizzate’ e presentate unitariamente all'esterno “ ha dichiarato Sonia Masini, presidente della Provincia di Reggio Emilia, che ha fortemente voluto l’iniziativa. “Molto di ciò in cui è identificabile Reggio Emilia è riconducibile all'essenza dell' Emilia, alla percezione positiva che di essa ha il mondo. Meglio sarebbe perciò promuovere l'Emilia come brand unitario e ciascuna sua parte come elemento di arricchimento di un insieme di grande valore e questo può essere un buon inizio. Occorre quindi unire tutte le forze più attive e propositive per creare nuova occupazione, attrarre investimenti e drenare nuove risorse verso imprese e persone, diversificando l'economia e facendo perno sulle eccellenze esistenti, che in Italia esistono e sono forti, ma vanno meglio organizzate e proposte

 I quattro giorni della manifestazione si incentreranno sulle seguenti componenti: 
 - Esposizione delle eccellenze del territorio con focus sui settori enogastronomico, sanitario, educativo, industriale e di svago;
 - Workshop divulgativi con esperti che affronteranno temi quali internazionalizzazione, imprese, enogastronomia, educazione e turismo sulla base dei valori del brand di Reggio Emilia;
 - Business matching per creare concrete opportunità d’impresa e di lavoro facendo incontrare domanda e offerta.

Il clou mediatico delle giornate sarà costituito da “Chef all'Opera”, Venerdì 24 Maggio dalle ore 19.30, presso il Teatro Valli (Piazza Martiri del 7 luglio), durante cui chef stellati si esibiranno interpretando la propria arte culinaria al cospetto del Parmigiano Reggiano.

 Degustazioni, esposizioni e conferenze culmineranno domenica 25 maggio all’insegna dello sport con una maratona cittadina.
 Per la gestione dell’iniziativa si è costituito un Comitato promosso da Consorzio Parmigiano Reggiano, Consorzio dell'Aceto Balsamico, Consorzio del Lambrusco, Società Matilde di Canossa e sostenuto da Provincia, Camera di Commercio, Enti Locali, Associazioni e Privati.

 Per il programma completo della manifestazione si veda www.in-formare.org

 Informazioni per la stampa: Report Porter Novelli Tel. 027015161

22 novembre 2012

FAI (Fondo Ambiente Italiano) -progetto "Il Paesaggio con gusto.Le Ricette"



Condividi il tuo sapere culinario e aiutaci a riscoprire e diffondere i sapori e le tradizioni legati al latte lombardo. Partecipa al progetto "Il Paesaggio con gusto. Le Ricette"!

Progetto: Educare al consumo consapevole favorendo lo sviluppo di una produzione agricola sostenibile finalizzata alla creazione della “Strada del Latte e dei Formaggi del Parco Agricolo Sud Milano”

FAI sostiene la necessità di valorizzare la produttività agricola e, con il contributo di Fondazione Cariplo, promuove la sostenibilità economica delle aziende agricole del Parco Agricolo Sud Milano attraverso la diffusione di uno stile di vita basato sul consumo consapevole.

Il Parco Agricolo Sud Milano  è un territorio intriso di storia, arte, cultura che ospita abbazie, cascine storiche, mulini e tenute . In un contesto economico che vede il settore agricolo in forte sofferenza, le aziende agricole del Parco conservano un elevato patrimonio di conoscenze e tecniche, in un quadro paesaggistico di eccellenza ma hanno visto decrescere sempre più le loro risorse economiche. Il pericolo maggiore per questo patrimonio consiste nel suo allontanamento dalla tradizione agricola.

FAI invita tutti a riscoprire i sapori e le tradizioni del territorio lombardo mettendosi ai fornelli e inviandoci ricette che abbiano come ingredienti il latte lombardo o i prodotti lattiero caseari tipici di queste zone.

Involtini di formaggio, ma anche polpette, spiedini, crocchette e torte salate. E crespelle, gnocchi, ravioli, fondute e sformati. Per non parlare poi di biscotti, soufflé, bigné, cheesecake ...ecc : ogni ricetta sarà un modo per creare un legame tra i prodotti lattiero caseari di questo territorio e chi quotidianamente li consuma, ma soprattutto sarà un'occasione per comprendere meglio il ricchissimo patrimonio ambientale e culturale di queste terre e la necessità di tutelarle, perché gustare significa conoscere, conoscere significa amare, e amare significa difendere.


Dalla Carta degli ingredienti  scegliete quale o quali ingredienti utilizzare e mandate la vostra ricetta. Se vorrete anche un’immagine del piatto o un video dello chef all’opera. Avete tempo fino al 15 gennaio 2013 per inviare la vostra ricetta tramite modulo online, Facebook o e-mail  ricettario@fondoambiente.it   : tutte le ricette saranno pubblicate sul sito FAI e sulla pagina Facebook del FAI, per voi anche una sorpresa che renderà sicuramente onore alle tradizioni culinarie che hanno origine dal latte lombardo e che sarà svelata in occasione del convegno conclusivo del progetto Il Paesaggio con gusto,dove sarete invitati.




Inviate le vostre ricette qui


10 settembre 2012

Dolcemente privi di...il contest per allergici e non solo




Oggi, niente ricetta . Vi voglio segnalare il contest di Simona (brownasi) "Dolcemente privi di..." del blog Amici allergici lo sapevate che.... Il contest rappresenta un po' il suo mondo di allergica a vari ingredienti. Ha creato il blog con la speranza di informare e sensibilizzare di più sul mondo delle allergie e intolleranze alimentare.
Eh già...pure io sono intollerante al lievito di birra.

Il contest prevede la preparazione di un dolce esente da un ingrediente a scelta tra... latte, glutine e lievito, o nessuno dei tre allergeni . Le regole di questo contest li trovate qui , potete mandare le vostre ricette fino al 25 ottobre 2012.
Con molto entusiasmo ,ho accettato di far parte della giuria. Ciao..a presto!


Image and video hosting by TinyPic

28 novembre 2011

Torta con fichi e marmellata di amarene - una ricetta per beneficienza / Tort cu smochine si dulceata de visine

L’alluvione in Liguria ha reso pericolanti ed invivibili le strutture, ha trascinato via auto e pullmini per i trasporto di bimbi e disabili, ha spazzato via abiti, giocattoli e scorte di cibo.

Patrizia Bosso, del blog La Melagranata, ha segnalato il caso disperato della Cooperativa Gulliver, nel comune di Rocchetta Vara, nello spezzino. In particolare i bambini disagiati che erano ospitati nelle due case-famiglia sono in grande difficoltà, perché sono rimasti senza sede.
Patrizia ha chiesto a noi blogger (ma anche a chi non ha un blog) di scrivere una ricetta per i bambini di Rocchetta Vara.

Tutte le ricette saranno raccolte dalle due fondatrici della Cooperativa e utilizzate per una raccolta di fondi a favore dei bambini di Rocchetta Vara. L’iniziativa scade il 30 novembre e per i dettagli andate qui, sul blog  La Melagranata.



Solo oggi ho saputo di questa iniziativa, leggendo sul blog " Una mamma e sette laghi  " di Laura, la mamma bionica .
 Ho pensato subito a pubblicare sul blog , la ricetta di questo dolce che ho preparato venerdì scorso. E’ una variante della crostata morbida alla marmellata .
Una bontà!



Ingredienti:

 200 gr. di farina
 170 gr. di zucchero
 150/170 gr. di burro morbido
 2 uova intere
 1 tuorlo
 scorza grattugiata di limone
 1/2 bustina di lievito
 1 bustina vanillina (nella ricetta originale non c’era )
 1 pizzico di sale
 marmellata di amarene
 fichi

.....................................
Mescolate tutti gli ingredienti secchi, poi aggiungere le uova gia' sbattute ed il burro morbido. Risulta una crema abbastanza densa.
Versare in una tortiera (diametro 24-26 cm. ) rivestita di carta da forno, livellare con il dorso di un cucchiaio. Fare dei buchi qua e la, mettete la marmellata di amarene e i fichi tagliati in due. Decidete voi la quantità di fichi e marmellata. Io ho messo i ficchi sciroppati ma si possono mettere anche freschi. Infornate (forno preriscaldato) a 180° per circa 40 minuti. Fate prova stuzzicadente.
Servite fredda ,spolverizzata di zucchero a velo.




Altre ricette con i fichi: torta di fichi freschi, Maraschino e nocciole e crostata con ricotta e fichi


************






Chiunque voglia fare direttamente una donazione alla Cooperativa potrà utilizzare questo codice IBAN:



Blog