Cerca nel blog

26 novembre 2014

Polpette di lenticchie e cous cous (ricetta vegan ) / Chiftele cu linte si cuscus (reteta vegan)





Polpette di lenticchie e cous cous sono veloci da fare, sane e gustose...da provare. Ricetta presa dal blog La cucina di Cristina , leggermente modificata.

Ingredienti:
per 5 polpette 
250 gr.di lenticchie cotte
6 cucchiai di cous cous precotto
2 cucchiaio di olio extravergine di oliva
2 cipollotti
1 cucchiaino di aglio in granuli
prezzemolo fresco tritato
1 cucchiaio di farina di ceci (io senza )
sale e pepe
 
Procedimento:
Preparare cous cous con 6 cucchiai di cous cous precotto,1 cucchiaio di olio e 6 cucchiai di brodo vegetale ben caldo o acqua .Mescolate,coprite e lasciate assorbire tutto il liquido. Lasciate riposare coperto per 5 minuti. Sgranate prima con una forchetta.
Scolate le lenticchie ben cotte (prima messe a bagno) e lasciate raffreddare.Frullate bene nel robot da cucina le lenticchie e i cipollotti ,aggiungete 1 cucchiaio di olio, prezzemolo tritato , aglio in granuli. Al composto aggiungete il cous cous  e mescolate bene con una forchetta.Volendo aggiungete anche la farina di ceci. Salate e pepate a piacere. Mescolate tutto bene e formate delle polpette. Scaldate bene una padella antiaderente. Volendo spolverizzate le polpette con poca farina di ceci o pangrattato, mais. Cuocete le polpette nella padella anche senza olio (io solo un filo) circa 6-7 minuti , al fuoco medio, rigirandole. Si possono cuocere anche al forno ,ben riscaldato alcuni minuti da ogni parte.

Servite le polpette calde, accompagnandole con una insalata fresca o con un semplice sugo di pomodoro. Sono buone anche fredde.






Con questa ricetta partecipo al contest di Kiara Una lenticchia tira... l'altra




22 novembre 2014

Autunno,tempo di piantare bulbi / Toamna, timpul plantarii bulbilor



Autunno, tempo di piantare bulbi da fiore.Quest'anno ho deciso di piantare (per la prima volta) dei bulbi di Narciso (Narcissus) e Sparaxis. Spero che mi faranno dei bei fiori.
Anul acesta, m-am hotarat sa plantez pentru prima oara bulbi de narcise si de Sparaxis. Sper sa-mi infloreasca frumos. In acest mic filmat, plante si flori din curtea mea.  

Un piccolo filmato con ...

10 novembre 2014

Tirano

Nel mese di maggio, come ho scritto nei post precedenti (qui,quiqui )ho visitato la Svizzera insieme a mio marito e una coppia di nostri amici. Noi eravamo alloggiati preso un hotel di Tirano e tutti giorni prendevamo il "Trenino Rosso" che ci portava verse le montagne svizzere.
Tirano, in provincia di Sondrio in Lombardia, è un paese davvero carino, situato a circa 2 km dal confine con la Svizzera. Si trova a 450 m. ed è contornato dalle montagne: a sud le Alpi Orobie valtellinesi, a nord il massiccio del Bernina e a nord-est quello dello Stelvio. E' un importante centro turistico è capolinea delle linee ferroviarie Tirano-Milano (Ferrovie dello Stato) e Tirano-Sankt Moritz (Ferrovia Retica).
Vi lascio questa slideshow fotografica di 2 minuti con Tirano, creata con le foto scattate da me. ( Youtube - Agenda di Nico)

7 novembre 2014

Triangoli di pasta brik con patate e tonno / Triunghiuri de foi brik cu cartofi si ton


La pasta Brik, chiamata anche Malsouka, è una specialità della cucina araba. Particolarmente apprezzata in Tunisia, viene utilizzata anche in Marocco e in tutto il Nord-Africa. Si tratta di una pasta sfoglia sottilissima in fogli, preparata con farina ed acqua. Viene adoperata per preparare ricette sia dolci che salate.  In Tunisia gli involtini di pasta brik sono considerati un primo piatto. La pasta brik è ideale per fare anche dei involtini primavera (involtini tipici cinesi) . La pasta brik si trova già pronta in negozi nord-africani, o in supermercati forniti di specialità etniche. Io lo presa in una macelleria islamica.
Le ricette salate sono tante e diverse...con pollo,tonno,verdure e tante combinazioni tra loro. Io ho scelto un ripieno di tonno, patate,cipolla e formaggio. Si possono fare benissimo degli involtini ,sono più facili da preparare. Triangoli o involtini...scegliete voi , ma i brik tunisini li dovete provare perché sono buonissimi.

Ingredienti:
per 20 mini triangoli      

10 brik (una confezione)
3 patate di medie grandezza
mezza cipolla
1 uovo
50 g. di tonno sotto'olio o al naturale
60 g. di formaggio grattugiato Gruyère o Emmenthal o Fontina
prezzemolo fresco tritato
sale, pepe
olio di arachidi o semi per friggere

Procedimento:
Lessate le patate con la buccia e quando sono pronte pelarle. Metterle calde in una ciotola e schiacciarle bene con una forchetta o il schiacciapatate. Quando il pure si è raffreddato, unite il tonno sgocciolato, il prezzemolo tritato, la cipolla trita finemente (stufata in poco olio) e l’uovo. Aggiungete il formaggio grattugiato . Insaporite di sale e pepe e amalgamate bene. Tagliate in due una sfoglia brik e poi piegatela in due (vedi foto).  Mettete un cucchiaino di ripieno in basso e cominciate a fare i triangoli (vedi le foto).
Per fare un involtino: utilizzate mezzo foglio di pasta brik, farcitelo con un cucchiaio di composto di tonno e arrotolatelo semplicemente,quindi friggete.Friggete i brik in olio ben caldo da entrambi lati. Mettete i triangoli su carta assorbente da cucina. Serviteli caldi.



Suggerimento :
Per fare dei triangoli più grandi e più veloci da realizzare,guardate questo filmato: http://youtu.be/WCB4E73Oyrk



6 novembre 2014

Cavaglia, le Marmitte dei Giganti ( Svizzera, maggio 2014)

Come vi raccontavo qui e qui, a maggio ho fatto un piccolo viaggio in Svizzera. Il terzo giorno sono andata a Cavaglia (Val Poschiavo,1.703 m s.l.m.) dove ho visto il Giardino dei Ghiacciai.
Il Giardino dei Ghiacciai o le Marmitte dei Giganti è comodamente raggiungibile a piedi dalla stazione di Cavaglia in circa 10 minuti, seguendo i rispettivi indicatori. La visita al Giardino dei ghiacciai richiede almeno 30-40 minuti. Intanto vi lascio alle foto scattate da me.
stazione di Cavaglia









val poschiavo 

















Blog