Cerca nel blog

27 aprile 2013

Frittelle di ceci / Gogosi cu naut


Frittelle di ceci, un ottimo antipasto sfizioso e gustoso.


Ingredienti:

-250 g farina di ceci (io Molino Chiavazza )
 -200 ml. acqua
 -80 g ceci precotti
 -2 cucchiai di Grana o Parmigiano grattugiato
-1 cucchiaino di aglio granuli o polvere
 -sale
- pepe
-curcuma
-olio di semi per friggere (io di girasole)

Preparazione: 
 Mescolate in una ciotola la farina di ceci con l’acqua ,un pizzico di sale ,l'aglio, i ceci precotti frullati al mixer .Aggiungete la Grana grattugiata ,un pizzico di curcuma e pepe. Mescolate bene per risultare un composto omogeneo. L'impasto non deve essere troppo denso o troppo liquido. Aggiungete l'acqua  o farina ..se bisogno. Si prende una cucchiaiata d’impasto e si friggono nel olio ben caldo, a fuoco moderato da entrambi i lati. Mettete le frittelle sulla carta da cucina per assorbire l’olio .
Servite subito calde.
-La ricetta lo presa dal blog Angolo cottura di Mirtilla e poi lo modificata un po', ho aggiunto il formaggio e l'aglio. 









26 aprile 2013

L’Emilia migliore per contrastare la crisi




Reggio Emilia promuove dal 23 al 26 Maggio il Parmigiano Reggiano e i suoi protagonisti. 

Si terrà a Reggio Emilia, dal 23 al 26 maggio la manifestazione “In Forma RE”, incentrata sulle imprese e sulla tipicità dei prodotti reggiani ed in particolare sul Parmigiano Reggiano. Coinvolgendo tutta la filiera di produzione e trasformazione dei prodotti locali, saranno mostrate le eccellenze del territorio al grande pubblico, a operatori del settore, investitori, turisti e giornalisti di diversi Paesi. La kermesse rientra nel progetto di marketing territoriale 2013 promosso dalla Provincia di Reggio Emilia, che considera il territorio un insieme di ambiente, storia, cultura, scuola, paesaggi, produzioni, imprese, solidarietà e associazionismo, con lo scopo di ottenere maggiore visibilità e opportunità di lavoro, sia nei settori tradizionali che in quelli innovativi. Mettendo insieme forze economiche e sociali, la provincia viene quindi promossa come un brand unitario e ciò consente alle imprese locali di aggiungere al proprio, già prestigioso, un marchio territoriale dal valore sinergico.

 “La terra reggiana è, nel senso comune di molti, il luogo del civismo e della partecipazione, dell'accoglienza e del buon vivere, della qualità dei prodotti e del buon carattere dei suoi abitanti: in una parola, il luogo della civiltà. Ma tali caratteristiche non sono mai state ‘organizzate’ e presentate unitariamente all'esterno “ ha dichiarato Sonia Masini, presidente della Provincia di Reggio Emilia, che ha fortemente voluto l’iniziativa. “Molto di ciò in cui è identificabile Reggio Emilia è riconducibile all'essenza dell' Emilia, alla percezione positiva che di essa ha il mondo. Meglio sarebbe perciò promuovere l'Emilia come brand unitario e ciascuna sua parte come elemento di arricchimento di un insieme di grande valore e questo può essere un buon inizio. Occorre quindi unire tutte le forze più attive e propositive per creare nuova occupazione, attrarre investimenti e drenare nuove risorse verso imprese e persone, diversificando l'economia e facendo perno sulle eccellenze esistenti, che in Italia esistono e sono forti, ma vanno meglio organizzate e proposte

 I quattro giorni della manifestazione si incentreranno sulle seguenti componenti: 
 - Esposizione delle eccellenze del territorio con focus sui settori enogastronomico, sanitario, educativo, industriale e di svago;
 - Workshop divulgativi con esperti che affronteranno temi quali internazionalizzazione, imprese, enogastronomia, educazione e turismo sulla base dei valori del brand di Reggio Emilia;
 - Business matching per creare concrete opportunità d’impresa e di lavoro facendo incontrare domanda e offerta.

Il clou mediatico delle giornate sarà costituito da “Chef all'Opera”, Venerdì 24 Maggio dalle ore 19.30, presso il Teatro Valli (Piazza Martiri del 7 luglio), durante cui chef stellati si esibiranno interpretando la propria arte culinaria al cospetto del Parmigiano Reggiano.

 Degustazioni, esposizioni e conferenze culmineranno domenica 25 maggio all’insegna dello sport con una maratona cittadina.
 Per la gestione dell’iniziativa si è costituito un Comitato promosso da Consorzio Parmigiano Reggiano, Consorzio dell'Aceto Balsamico, Consorzio del Lambrusco, Società Matilde di Canossa e sostenuto da Provincia, Camera di Commercio, Enti Locali, Associazioni e Privati.

 Per il programma completo della manifestazione si veda www.in-formare.org

 Informazioni per la stampa: Report Porter Novelli Tel. 027015161

25 aprile 2013

Giovedì 25 Aprile 2013 / Joi 25 aprilie 2013



Almanacco del giorno

Giovedì, 25 Aprile 2013
S. MARCO EVANGELISTA
 Settimana n. 17
 Giorni dall'inizio dell'anno: 115/250

 A Roma il sole sorge alle 05:14 e tramonta alle 19:02 (ora solare) A Milano il sole sorge alle 05:19 e tramonta alle 19:22 (ora solare) Luna: 4.46 (tram.) 18.55 (lev.) Eclisse parziale di luna alle ore 21.11. Luna piena alle ore 21.00. 

****
 
L'Anniversario della liberazione d'Italia (anche chiamato Festa della Liberazione, anniversario della Resistenza o semplicemente 25 aprile) viene festeggiato in Italia il 25 aprile di ogni anno e rappresenta un giorno fondamentale per la storia d'Italia: la fine dell'occupazione nazista ed il termine del ventennio fascista, avvenuta il 25 aprile 1945, al termine della seconda guerra mondiale.

****

L'eclisse di oggi 25 aprile 2013 è interamente penumbrale. Ciò significa che la Luna attraversa il solo cono di penombra creato dalla terra senza entrare nell'ombra vera e propria. Si noterà appena appena un leggerissimo offuscamento della parte superiore del disco lunare. L'eclisse inizia quasi contestualmente al sorgere della Luna (20:04), ma non si noterà niente fino alla fase massima - ore 22:10 (e se non ci si fa caso, neanche in quel momento).

A rendere ancora più interessante l’evento astronomico concorreranno due fattori: la luminosità della Luna che sarà piena e la presenza del pianeta Saturno vicino al nostro satellite.

 Previsioni del tempo per la sera : sull’Italia si andrà affermando temporaneamente un campo di alta pressione e lo stesso garantirà cieli sgombri da nubi su Lombardia, Triveneto, Regioni del versante adriatico in generale, nonché il versante ionico. La presenza di un vortice depressionario sulle coste algerine potrebbe influenzare il tempo di alcune zone della nostra Penisola: una certa copertura nuvolosa dovrebbe impegnare basso Piemonte, Liguria, Sardegna e le coste della Sicilia meridionale, limitando fortemente la visione del fenomeno. Irregolarmente nuvoloso anche sulle regioni affacciate sul Tirreno, ma vi saranno diversi momenti in cui saranno presenti ampie schiarite che permetteranno la visione dello spettacolo.

-Informazioni prese da Internet-.


*************************

20 aprile 2013

Ciambella al caffè e cocco / Chec cu cafea si cocos




Questa ciambella è ottima per una colazione gustosa o a merenda per accompagnare un buon thé. Ho trovato una ricetta dei muffin al caffè e latte di cocco, solo che ho preferito cambiarla, cosi ho trasformato i muffin a forma di ciambella. Muffin o ciambella ..non importa ...è un dolce davvero soffice e buono !


Ingredienti
280 g. di farina 00 ( io Molino Chiavazza )
3 cucchiaini di lievito in polvere
120 g di zucchero di canna
2 uova grandi
200 ml di latte di cocco
90 g. di burro fuso e lasciato raffreddare
2-3 cucchiai di caffè solubile
2 cucchiai di acqua bollente
40 g. di farina di cocco


Preparazione
Setacciate la farina con il lievito in una ciotola. Aggiungete un pizzico di sale e lo zucchero .Sciogliete il caffè in acqua ben calda e lasciatelo raffreddare. In un’altra ciotola sbattete le uova con il latte di cocco , burro sciolto e raffreddato e caffè. Fatte un buco negli ingredienti secchi e versate dentro gli ingredienti liquidi (le uova con il latte di cocco) .Mescolate fino che diventa un impasto omogeneo. Io ho aggiunto in più 2 cucchiai di cocco grattugiato (nella ricetta originale non c’èra ) Con il composto riempite lo stampo di una ciambella o 12 stampi da muffin. Spolverizzate di cocco grattugiato e infornate, forno riscaldato a 180°-200° per circa 30 minuti .Fate come sempre la prova dello stecchino .


Fonte: www.cookaround.com


Buon fine settimana ...ciao!



13 aprile 2013

Sformato di uova sode,cipolla e formaggio / Budinca cu oua fierte,ceapa si branza




Le poche uova sode che ci sono rimaste dopo Pasqua, le ho utilizzate per un tortino. E' gustosissimo e saporito, un ottimo piatto unico.

 Ingrediente
per 3 persone

-6 fette di pancarré
-4 uova sode
-2 cipolle grosse
-4 fettine di formaggio fuso light Inalpi
-3 cucchiai di olio di oliva extravergine o girasole
-3 cucchiai di formaggio grattugiato grana o parmigiano
-latte per bagnare il pane
-prezzemolo

Preparazione
Tagliate molto sottile le cipolle e fatele appassire in 3 cucchiai di olio extravergine, a fuoco basso, finché diventano leggermente dorate. Aggiungete un po’ di brodo di verdure o acqua e cuocete fino che si ammorbidiscono. Al termine salate e pepate. Sistemate le fette di pancarré su un piatto e bagnatele con latte per ammorbidirle. Ungere con l’olio il fondo della teglia (io vaschetta in alluminio di 20/15 cm. ) ,mettete 3 fette di pancarré ,sopra 2 uova tagliate a fette con l'apposito attrezzo ,metà di cipolla stufata e 4 fette di formaggio fuso . Sopra mettete le altre fette di pancarré ,altre 2 uova tagliate ,resto di cipolla e formaggio grana o parmigiano grattugiato .Irrorate sopra con poco olio e spolverizzate con prezzemolo fresco . Fate cuocere in forno caldo a 200 °, per circa 20-25 minuti. Servite caldo . Lo mangiato anche freddo e devo dire che mi è piaciuto anche cosi.




Buon weekend a tutti !
Image and video hosting by TinyPic


5 aprile 2013

Panini ai 5 cereali con semi di girasole / Chifle cu 5 cereale si seminte de floarea soarelui


Di solito, non ho l’abitudine di fare il pane in casa . L’altro giorno, non mi andava di uscire di casa per fare la spesa , fuori c'era un tempaccio, pioveva a dirotto. Allora, ho pensato di fare io un po' di pane , per aggiungere a quello che avevo già in casa. Da poco, ho iniziato la collaborazione con Molino Chiavazza e avevo nella dispensa un bel po’ di farine, tra quale la farina ai cereali. Cosi ho pensato di fare questi panini . Sono venuti per niente male ,gonfi e gustosi. Non lo so voi, ma io adoro il pane ai cereali, integrale,di soia ,mais, farro con l'aggiunta di semi vari ( girasole, papavero sesamo, lino ) .
Ringrazio l'azienda per questa opportunità che mi hanno concesso.


Ingredienti
per 6 panini

250 g. di farina Molino Chiavazza miscela per pane 5 cereali  
½ bustina lievito secco (3,5 g.)
½ cucchiaino di zucchero
1cucchiaino di sale
2 cucchiai di olio extravergine
200 ml. acqua tiepida
2 cucchiai di semi di girasole

Preparazione
Versare la farina in una ciotola, fare un buco al centro e versare il lievito secco, lo zucchero, l'olio e il sale. Impastare con l'acqua aggiungendola poco alla volta. Aggiungete i semi di girasole . Quando avete messa tutta l’acqua ,controllate se la consistenza non sia troppo appiccicosa . Se bisogna aggiungete ancora della farina. Impastate a mano per 4-5 minuti . Impasto deve essere morbido ed elastico .Coprite bene la ciotola con un panno . Io metto sempre la ciotola con l’impasto per lievitare dentro un sacchetto di plastica e chiudo bene. Cosi l’impasto "suda" meglio.  Fate lievitare per 1-2 ore ,dipende dalla temperatura dell'ambiente. Il volume del’ impasto deve raddoppiare. Dividete l'impasto in 6 parti uguali e date la forma tonda . Metterli su una teglia rivestita di carta da forno, spennellateli con poca acqua, sopra metette altri semi di girasole . Lasciateli ancora lievitare circa 20 minuti ,coperti con un canovaccio. Cuocete i panini in forno già caldo, a 180-200° per circa 20-25 minuti .




Buon weekend a tutti !
Image and video hosting by TinyPic


>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>


Ingrediente
pentru 6 chifle

250g faina cu 5 cereale
½ plic drojdie uscata (3,5 g.)
½ lingurita zahar
1 lingura sare
2 linguri ulei de masline
200 ml. apa calduta
2 linguri seminte de floarea soarelui

Mod de preparare
Puneti toata faina intr-un castron ,faceti o gaura in mijloc si puneti drojdia, uleiul, zaharul si sarea. Incepeti la inceput sa turnati apa, putin cate putin si amestecati bine toate ingredientele cu o furculita. Intre timp puneti si semintele de floarea soarelui . Apoi incepeti sa amestecati cu mana si framantati circa 4-5 minute. Daca vi se pare prea moale, mai adaugati faina. Aluatul trebuie sa fie moale si elastic. Acoperiti bine castronul cu un servet gros .Eu obisnuiesc sa pun castronul acoperit intr-o punga de plastic (inchisa bine ),asa aluatul transpira mai usor. Lasati sa creasca 1-2 ore ,in functie de temperatura camerei. Aluatul trebuie sa-si dubleze volumul. Dupa aceea il impartiti in 6 bucati ,dand o forma rotunda. Puneti bucatile in tava captusita cu hartie de cuptor .Le ungeti cu putina apa deasupra si presarati alte seminte de floarea soarelui. Coaceti chiflele in cuptorul deja incalzit , la 180°-200° circa 20-25 minute .

Collaborazione Inalpi

Vorrei ringraziare Inalpi di avermi inviato questi gustosi prodotti. Prodotti con i quali preparerò svariati piatti che posterò nei prossimi giorni.
Ricette: sformato di uova sode ,cipolla e formaggio



Dal 2 aprile al 31 maggio grande concorso  "La fettina d'oro " di INALPI.

Dal 2 aprile ha preso il via il concorso di cucina “La fettina d’oro”, indetto da Inalpi per offrire un momento di  confronto e svago ai frequentatori del web appassionati di cucina.
La bontà e flessibilità di utilizzo delle fettine di formaggio fuso Inalpi a base di latte fresco ne fanno un prodotto particolarmente adatto alla preparazione di gustose ricette con svariate modalità di impiego.
Attraverso estro e fantasia, i partecipanti potranno esaltarle all’interno delle loro creazioni.

Gli autori dei piatti più votati diventeranno protagonisti di una indimenticabile serata su Arturo Tv, televisione digitale tematica dove, in compagnia dello Chef pluristellato Gian Piero Vivalda, cucineranno i piatti che una giuria di esperti gusterà per assegnare il Trofeo “La fettina d’oro”: i 3 piatti vincitori per la rispettiva categoria andranno a comporre il “menù ideale Inalpi” per il 2013.
Ricchi premi anche per i 100 fortunati estratti a sorte tra i votanti, i quali riceveranno un assortimento omaggio di prodotti Inalpi.

Maggiori informazioni circa modalità di partecipazione, regolamento e premi disponibili sul sito www.lebontainalpi.it



Blog