17 settembre 2008

SPAGHETTI ALLE ACCIUGHE E PANE GRATTUGIATO / SPAGHETE CU HAMSII SI PESMET



Una ricetta semplice che mi piace moltissimo.
Ingredienti:
per 1 persona
* 100 g. di spaghetti
* 4 filetti piccoli di acciughe sotto olio
* 1 piccolo spicchio d'aglio
* 2-3 cucchiai di olio di oliva extravergine
* 1 cucchiaio colmo di pane grattugiato
* prezzemolo fresco (facoltativo)
..............................................
In una padella rosolare aglio tritato con l’ olio , aggiungete i filetti di acciughe rosolare per poco( fiamma media) e aggiungete 2-3 cucchiai di acqua di cottura in quale nel fra tempo si lessano i spaghetti. Quando i filetti sono sciolti , aggiungiamo i spaghetti lessati al dente , ma non scolati tropo di acqua di cottura ,mescolate per insaporire .Aggiungete il prezzemolo fresco tritato e il pane grattugiato ,mescolate ancora, servite subito i spaghetti caldi.






>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

Ingrediente:
pentru o persoana

* 100 gr. spaghete (sau taietei subtiri)
* 1 catel mic de usturoi
* 2-3 linguri ulei masline
* 4 fileturi mici di hamsii (ansoa) in ulei
* 1 lingura de pesmet cu varf
* patrunjel proaspat (facultativ)
......................................
Intr-o tigaie, puneti uleiul si usturoiul tocat maraunt, caliti putin ,adaugati hamsiile si continati sa amestecati la foc potrivit. Adaugati 2-3 linguri de apa luate din oala unde a-ti pus sa fierbeti pastele. Cand hamsiile sau dizolvat ,adaugati pastele fierte al dente si amestecati sa ia gust .Totul faceti la foc potrivit. Daca vedeti ca sunt prea uscate adaugati iar 2-3 linguri de apa in care au fiert spaghetele. La urma puneti pesmetul si patrunjelul tocat ,amestecati de cateva ori, stingeti focul si serviti pastele imediat.

15 commenti:

  1. è una ricetta piemontese da noi si rosola l'aglio, si sciolgono i foletti di acciuga, si aggiunge (facoltativo)un po' di burro o di panna
    niente pane o prezzemolo, ma siamo lì è una derivazione della bagna cauda

    RispondiElimina
  2. Buona cosi con un po' di panna o burro ,proverò anche questa variante.Grazie!

    RispondiElimina
  3. ti giro la ricetta della bagna cauda piemontese(salsa calda)

    1 testa d'aglio a testa , schiacciare gli spicchi sbucciati e metterli in un tegame di terracotta basso (fojot) (qualcuno, per togliere forza all’aglio lo scotta prima nel latte) coprire con olio di oliva e burro (facoltativo) in eguali quantità
    aggiungere acciughe spinate nell’aceto rosso e dissalate un etto a testa.
    Sciogliere il tutto con una lentissima cottura a bagno-maria.
    Fare cuocere a fuoco molto lento e, quando l'aglio e le acciughe formano quasi una crema, mettere il tutto su un treppiede con acceso un fornelletto che fa sobbollire piano la bagna cauda. Servire negli appositi scodellini forniti di fornelletto ed intingere le verdure
    Si serve con verdure assortite, possibilmente col cardo gobbo, che è una specialità di Nizza Monferrato, cipolle al forno, sedano, topinambur, barbabietole rosse cotte al forno cavolo crudo tagliato fiene, crauti peperoni crudi e al forno etc…
    oggi si tende a ridurre la quantità d'aglio, ma a me piace forte e senza ave scotato l'aglio nel latte

    RispondiElimina
  4. NB. dissalate nell'aceto rosso, scusa!

    RispondiElimina
  5. ovviamente è una di quelle ricette esplosive che è meglio realizzare il sabato, in modo da smaltirle la domenica..sempre che non si abbiano progetti galanti!

    RispondiElimina
  6. Grazie per la ricetta. Ho sempre sentito di bagna cauda , ancora non ho mai provato a fare. Mi piace che sono tante le verdure con quale si può accompagnare. Io adoro aglio ,lo mangio crudo con formaggio e altre verdure in insalate …troppo buono.
    Hai ragione, meglio il giorno dopo che si mangia... stare a casa :))

    RispondiElimina
  7. Trebuie sa fie tare bune pastele astea. La noi sunt asa de scumpe fileurile de ansoa incat nu am luat pana acum. Poate-mi fac curaj :P

    RispondiElimina
  8. praticamente puoi usarla con qualsiasi verdura, è una ricetta di origine campagnola, dasto che si fa in inverso un tempo si usava quello che c'era, comprese le verdure in agrodolce!
    anche a me l'aglio crudo piace, ad esempio strofinato sul pane con un filo di olio e sale e nell'insalata tagliata fine fine, oppure sullle fettine di lardo con la riga rossa!

    RispondiElimina
  9. dimenticavo: anche a me piace frullare il formaggio cremoso con aglio, olio sale e pepe e spalmarlo sui crostini

    RispondiElimina
  10. Edith, incearca sa cauti in magazinele alimentare discount, tipo "LIDL" sau altele in genul asta.

    RispondiElimina
  11. Paola ,io metto aglio anche sulla pizza tagliato fine. Mi viene acquolina in bocca quando sento di pane strofinato con l’aglio e condito con un filo di olio.
    Questi giorni mi faccio per la prima volta, aglio aromatizzato sott’ olio. Lo compro e mi piace moltissimo, pero conviene a farlo anche in casa ,visto che costa abbastanza .

    RispondiElimina
  12. in tal caso, posta la ricetta che lo faccio fare da mio figlio (non sono io quella che cucina!)

    RispondiElimina
  13. non c'entra nulla ma posso darti altre 3 ricette piemontesi?
    1) pesche ripiene: pesche spaccarelle (quelle che si dividono a metà)o, in inverno, quelle sciroppate. scavarle un po' in mezzo, mettere in una scodella la polpa tolta, e aggiungere degli amaretto pestati e ammollati nel brandy o nel cognac, unire al tutto dello zabaione e riempire le pesche scavate , coprire con lo zabaione avanzato se si vuole ornare con uvetta ammollata nel liquore, mettere le pesche in una teglia imburrata ed aggiungere un goccio di liquore, infornare finchè fanno la crosta, si possono servire sia calde sia a temperatura ambiente.

    2) monte bianco: cuocere le castagne sbucciate in acqua e zucchero, ricuocerle nel latte e riricuocerle nel brandy. su un piatto preparare del pan di spagna bagnato nel brandy, coprirlo con cioccolato (cioccolato amaro, poco zucchero, fecola, burro, latte scorza di limone e brandy), poi su questo strato ammucchiare a pioggia le castagne passate nel passaverdure, in modo da formare una montagna soffice. coprire di cioccolato come il precedente e poi di chantilly (panna montata alla quale, è stato unito piano-piano del brandy)spolverare di cioccolato in polvere (6000 calorie al millimetro cubo, ma è buonissimo!)
    3) uova fritte finte. pesche sciroppate scolate e posate sul piatto con la parte cava sotto, montare il mascarpone con dello zucchero sciolto nel brandy fino ad ottenere una crema, disporlo attorno alle pesche in modo che sembrino uova fritte, prinma di servire inumidire col liquore per simulare l'olio

    RispondiElimina
  14. e a proposito di piemonte ed aglio, questo è il bagnetto piemontese, che si usa sulle carni lesse, sui cotechini lessi, sulla lingua lessa o salmistrata e sul lesso misto:inzuppare della mollica di pane in acero rosso e strizzare,
    tritare finemente il prezzemolo insieme al pane bagnato nell'aceto, all'aglio e ad un uovo sodo o due, a secomnda dei gusti, unire, se si vuole, un filetto o più di acciuga, mettere in una scodella,aggiustare sale e pepe, aggiungere olio di oliva girando fino a farlo assorbire, far riposare a temperatura ambiente e, se è il caso aggiungere ancora olio

    RispondiElimina
  15. Grazie Paola per le ricettine! Li metto sul blog appena li traduco anche in rumeno. La bagna cauda piemontese(salsa calda)lo voglio fare uno di questi giorni,cosi posso metere anche la foto del piatto finale.

    RispondiElimina

Grazie, i vostri commenti sono sempre graditi...
appena posso ricambierò la visita ◕‿◕

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

christmas-cursor